UNDER 16: Il nostro sentiero


Dopo la tendata a Cassano Valcuvia e il match a Monza di domenica scorsa continua il girovagare del gruppo nei campi da rugby del territorio. Giochiamo in una delle nostre “quattro case” e stavolta è il turno dei Rosafanti, in attesa del verde campo di Tradate che ci auguriamo pronto fin dall’avvio di campionato.

In scena un triangolare con ospiti gli amici del Rugby Orio e Verbania consueto avversario che ritroveremo quasi sicuramente nel campionato. Grazie all’ottimo arbitraggio di Darya e l’organizzazione dei Rosafanti, tanto dei genitori quanto dei giocatori della prima squadra, in un centro sportivo che suscita invidia a molti club con tribuna coperta e spazio feste attrezzato la giornata scivola via alla perfezione sotto un sole autunnale che fa capolino.

Come già  accaduto domenica scorsa spazio a tutti i ragazzi disponibili e così oggi, per l’occasione in livrea rosanera, indossano la maglia una ventina di ragazzi dei tre club in attesa sempre dei luganesi.

La prima partita ci vede di fronte a Verbania, e i ragazzi mostrano un piglio diverso rispetto alla prima uscita di domenica scorsa. Si intravede maggior coraggio, più altruismo anche se l’autostima e la determinazione non sono sufficienti a sopperire al divario fisico e tecnico con gli avversari.

Finito il primo match, nella pausa ne approfittiamo per sistemare l’organizzazione di gioco dalle fasi statiche lasciando spazio ai ragazzi di confrontarsi tra loro, pensare e provare perchè abituare i giocatori a pensare, valutare e proporre sarà  una delle costanti della stagione.

La partita con Orio si dimostra più equilibrata e i giocatori trovano fiducia e piacere nel giocare la palla, alla fine il tabellino dirà  sette mete a due per l’Orio. Numerose le note positive per lo staff tecnico: abbiamo scelto di costruire insieme il nostro sentiero per lasciare una traccia, piuttosto che percorre la strada scelta da altri.

Per la cronaca il triangolare è stato vinto da Verbania vero mattatore del torneo con due rotonde vittorie, mentre la seconda piazza è andata alla compagine bergamasca.

Prossimo weekend di libertà  per staccare la spina e dedicarsi alla scuola, poi di nuovo in campo – questa volta a Lugano – per un match internazionale contro la selezione svizzera del Cantone di Ginevra.

Giocatori scesi in campo: Benatti, Bianco, Borsani, Bui, Cenci, Conti, Cortellezzi, Crocco (cap.), Daverio, Della Bella, Falconi, Grazian, Maiuolo, Manfrin, Neri, Sculli, Torno, Zaccaria (v.cap), Zehouani.

Tanti paesi, diversi club, un solo sport

img_5578


Posted in Attività Sportiva.