Puffolino o Topolino??Chiamalo come vuoi ma quando arrivari alla Ghirada la mattina (presto!!), vedere questa distesa di campi animarsi e riempirsi di minirugbisti di tutti i colori, accompagnati da allenatori, accompagnatori, genitori… si respira un’aria che ti stampa un sorriso a 79 denti e che, con aria sognante, ti fa dire “ Il Topolino è il Topolino” .

Perché non c’è nulla come il Topolino.

Squadre che arrivano da ogni dove d’Italia e non solo, per un tour de force di due giorni in cui ai minirugbisti viene chiesto di giocare ad altissimo livello. E’ un’ occasione per i compagni di passare due notti fuori e cementare amicizie e stabilire sodalizi. Uno di quei Tornei in cui si vanno a cercare quelle squadre conosciute in altre occasioni e che, avversari si , ma amici pure.

Un andirivieni di atleti in miniatura che da un campo si spostano all’altro, nani U6 che in fila indiana attaccati a una corda o con le mani sulle spalle del compagno davanti si guardano in giro un po’ sorpresi di tanto sciamare in giro. Genitori urlanti che da bordo campo incitano i propri prediletti ma che scoppiano in fragorosi applausi quando l’avversario dimostra la sua bravura.

E questa squadra “Arlecchino” nata dall’impegno di Malpensa di far sì che i bambini, non solo i loro bambini, abbiano sempre la possibilità di giocare. Una squadra fatta di bambini che si sono conosciuti su campi diversi neppure un mese fa e che, colori diversi, al Topolino ci sono venuti indossando la divisa bianco/blu in campo e una T-shirt bordeaux assolutamente personalizzata con il nome del minirugbista in questione, per il pre e post partite.
Non importa quanti Topolini si siano già fatti, l’impatto è sempre e comunque impressionante, la tensione alle stelle. Tredici minirugbisti che hanno dato tanto, che, sveglia all’alba e sotto il sole cocente non hanno mollato un momento, che hanno fronteggiato mostri sacri come la Benetton A e non contenti pure la Benetton B. Che la sera in albergo mica sembravano stanchi, salvo poi crollare sul cuscino. Primi del loro girone sabato, si sono aggiudicati un 20esimo posto sulla bellezza di 85 squadre.

Un grazie doveroso a Malpensa, agli organizzatori come ai genitori, che ci ha aperto le braccia, che si sono prodigati perché anche gli ultimi arrivati potessero partire con loro … ma che soprattutto hanno organizzato una “cambusa” degna di questo nome 😁. A parte gli scherzi, questo grazie è davvero doveroso perché avere ancora la possibilità di vivere “L’Esperienza Topolino” è tanta roba.
Ma, soprattutto, crediamo tutti saranno d’accordo nel voler ringraziare questi tredici piccoli MalpUnni Nicolò Andrea Lorenzo Giovanni Achille Simone Luca Alain Tobia Leonardo Pietro Tommaso Thomas che la pelle d’oca ce la fanno venire ogni volta che scendono in campo.

Helen,Tiziana&Alessandro,Paolo,Max,Pamela.