UNDER 18: VITTORIA ESTERNA AL CARDIOPALMA

In nostri impegnati con gli amici di Verbania hanno espugnato il non facile campo di San Donato. Una vittoria di un solo punto con i nostri Bui e Forma protagonisti

UNDER 16: OTTIMO ESORDIO IN CAMPIONATO

Buon esordio della selezione gialloblù, in cui militano giocatori dei Rosafanti di Tradate, degli Unni e del Lugano, che sul campo di Cusago, in una partita ben diretta da una giovane arbitro, si impone sui pari età delle Volpi Viscontee per 25 a 17. 

Un inizio partita con la giusta cattiveria e determinazione porta subito i gialloblù a stabilirsi nella metà campo avversaria dove esercitano una buona pressione per il primo quarto d’ora. A più riprese, con l’ottima regia di Tommaso Bezzolato, poi eletto man of the match, i nostri ragazzi tentano di battere la difesa avversaria con manovre alla mano. La meritata meta arriva sugli sviluppi di una touche rubata ed è opera del pilone Benatti.

Dopo una fase di gioco equilibrata Le Volpi Viscontee trovano la meta sugli sviluppi di una mischia sui 5 metri. I gialloblù non si demoralizzano e, con carattere, ricominciano da dove si era interrotta, tentando manovre alla mano, penetrazioni e ripartenze da raggruppamenti. Proprio su una ripartenza Zaccaria trova lo spiraglio per arrivare in meta allo scadere del primo tempo.

Il secondo tempo si apre con un cartellino giallo contro Tradate. La squadra difende bene anche in inferiorità numerica ed a parità ristabilita, al culmine di due azioni corali, trova altrettante mete ad opera di Porretti e  Tiemtore.

A questo punto, complici la stanchezza e qualche distrazione difensiva, i nostri ragazzi commettono l’errore di consentire il rientro in partita del Cusago, che in tre minuti segna due mete (una trasformata), portandosi a soli 5 punti dai gialloblu.

I due “schiaffi” subiti hanno l’effetto di stimolare l’orgoglio dei nostri che tornano in attacco e, dopo aver mancato di un soffio la quinta meta, trovano i 3 punti della tranquillità su calcio piazzato di Della Bella a due minuti dallo scadere.

In definitiva un buon esordio con l’unica nota negativa dell’infortunio di Ottoboni; dopo i giusti festeggiamenti occorre però guardare ai tanti margini di miglioramento su cui lavorare, partendo proprio dai 5 minuti di buio in cui è venuta a mancare completamente l’organizzazione difensiva consentendo agli avversari di esplorare indisturbati gli spazi al largo o di trovare con estrema facilità penetrazioni centrali.

Buona infine la ricerca della continuità nel gioco, migliorabile sicuramente la circolazione del pallone, doveroso chiudere con una nota positiva citando la panchina “lunga” con ben 6 giocatori che hanno dato il loro valido contributo durante la partita: la crescita dei gialloblù deve partire proprio da loro (e degli altri che, per vari motivi, sono rimasti a casa) che oggi non erano nei 15 titolari ma che, dando il massimo impegno negli allenamenti, troveranno senz’altro gli spazi che si meritano nel corso della stagione.