Partita di notevole interesse ieri a Cassano Valcuvia: seconda contro terza ed  entrambe le squadre in campo per mantenere la striscia positiva di vittorie. Malpensa avversario temibile, squadra di tutto rispetto, vince in rimonta 15-7 e conserva con merito l’imbattibilità in campionato.

Valcuvia con un avvio veemente e aggressivo costringe gli ospiti nella propria metà campo: per la prima mezz’ora i nostri ragazzi avanzano prepotentemente a più riprese, ma capitalizzano poco, Malpensa fatica e si oppone alle folate nostre offensive.

Dopo la meta di Vetralla trasformata da Rossi, frutto di un’ottima combinazione di gioco, al 24 minuto i nostri ragazzi cercano l’allungo con un piazzato alla portata da posizione defilata, ma la palla si stampa sul palo. Sul finire di primo tempo, invece gli ospiti smuovono il tabellino con la meta del loro capitano.

In avvio di ripresa l’episodio che indirizza la partita il giallo a Padula che consente a Malpensa di alleggerire la pressione e risalire il campo. E’ il momento di rottura della partita Valcuvia tenta di respingere l’offensiva ospite, ma proprio allo scadere dell’inferiorità subisce la meta del sorpasso.

Il gioco riprende con continui e frenetici cambi di possesso tra le due squadre, con il punteggio congelato sul 7-12, e le due squadre che non trovano spiragli per muovere il tabellino, neanche gli innesti dalla panchina riescono a sbloccare l’inerzia del match.

Finale al cardiopalma al 78 minuto Malpensa guadagna una punizione e grazie alla trasformazione del preciso estremo va oltre break.

Gli Unni non sono domi e colpiti nell’orgoglio mettono una ferocia negli ultimi minuti arrivano a ridosso della linea di meta a tempo scaduto: guadagnano un calcio di punizione decidono di giocare la palla perché è più importante essere propositivi, costruire una confidenza nel gioco piuttosto che un insignificante punto di bonus in classifica, ma dopo una serie di attacchi stoppati, Rossi perde la palla dopo aver varcato la linea di meta.

Alcune cartoline del match: il placcaggio di Vetralla in avvio di partita, la prova di Brioschi vero gladiatore in terza linea e la palla persa a tempo scaduto praticamente sulla linea di meta, metafora del match di oggi sfuggito dalle nostre mani dopo un ottimo primo tempo.

Vincere con Malpensa non è l’obiettivo della stagione, ma una sfida per misurare il valore del gruppo: oggi i ragazzi hanno risposto presente, mettendo in campo una buona prestazione seppur uscendo sconfitti al termine di una gara intensa e piacevole per il pubblico.

Il Valcuvia è atteso ora dalla sfida esterna con la capolista, ancora a punteggio pieno, i Mastini di Opera domenica 18 novembre (calcio di inizio alle 15.00).

Formazione

Molteni, Biondolillo, Vetralla D., Padula, Gabriele (Battaglieri), Rossi A. (cap.), Ballarin M., Pierobom, Brioschi, Oddi, Guidi (Di Muro), Magistrali, Alberici (Antonuzzo), Perdoncin, Renzi. 

N.E.: D’Angelo, Riserbato, Tettamanzi

Tabellino

15’ meta Vetralla tr. Rossi (7-0), 36’ meta Malpensa n.t. (7-5).

55’ meta Malpensa tr. (7-12), 78’ c.p. Malpensa (7-15).

note: 46’ cartellino giallo a Padula

Risultati

Varese – Gattico 7-33

Tradate – Voghera 36-10

Valcuvia – Malpensa 7-15

San Donato – Mastini 0-18

Cinghiali – Rosafanti 27-6

Classifica ufficiosa:

Mastini 24

Malpensa 23

Valcuvia* 15

Gattico* 13

San Donato 11

Tradate e Cinghiali 11

Voghera* 0

Rosafanti* -3

Varese* -4

* = penalizzazione di 4 punti