UNDER 14: RIMASTI IN SPOGLIATOIO

Dopo la bella uscita di domenica scorsa al Crespi di Milano, la Under 14 torna in campo tra le proprie mura di casa, sfidando i “Cinghiali” di Cesano Boscone. Aspettative alte per i coach, con la speranza di confermare quanto di buono visto la scorsa settimana. 16 ragazzi a referto suddivisi tra i 3 club (Rosafanti, Valcuvia e Lugano), buona parte di loro scesa in campo 7 giorni prima.

La partita è subito in salita e complicel’ottimo avversario.

il match si chiude 5-66, con la segnatura della bandiera a tempo scaduto.

Fortunatamente lo sport regala ogni giorno una seconda occasione. I nostri ragazzi  hanno dunque la possibilità di riflettere sui propri errori nel frattempo allenandosi con continuità e la giusta mentalità per ritrovare tutto quello che oggi è stato dimenticato in spogliatoio.

UNDER 16: LE DUE FACCE DEL NOSTRO GRUPPO

Dopo le prime uscite positive i gialloblù rimediano uno stop che deve servire da lezione.

La strada da fare per questo gruppo è ancora tanta e per lunghi tratti sarà necessariamente in salita, ma i presupposti per far bene ci sono: ancora 21 giocatori suddivisi tra i 4 club.

Il match di ieri ha evidenziato come questo gruppo deve conservare un’umiltà e una concentrazione per tutto il match e contro ogni avversario, vivendo il presente, guardando al futuro, senza però dimenticare il passato.

Dopo un avvio dei nostri ragazzi promettente ed intenso con la franchigia dei Ticinensis, l’ottima squadra ospite ha preso il largo grazie ad un bel ritmo e complice la nostra superficialità difensiva.

All’intervallo le parole del capitano e dello staff hanno chiarito le idee alla squadra: fare le cose semplici prestare attenzione indifesa e giocare compatti.

E così il secondo tempo i nostri ragazzi sono entrati in campo combattivi e determinati riuscendo a marcare con Porretti la meta della bandiera che smuove il nostro tabellino.

La sconfitta di oggi è già “passato” e ci lascia una importante lezione per il nostro percorso ora si guarda già al prossimo match di Crema.