Sabato prossimo 23 febbraio a Cassano Valcuvia è in programma una giornata di formazione sul gioco al piede con l’esperto tecnico francese Jean Luc Sans rivolta ad allenatori e giocatori della squadre del Territorio.

Titolo della formazione l’“Approccio pedagogico al gioco al piede”: una tematica molto di attualità nel rugby moderno basti vedere l’utilizzo determinante anche nelle prime giornate del 6 nazioni 2019. Jean Luc Sans, originario di Nimes, è in Italia da molto tempo e ha contribuito alla crescita di molte realtà ovali dello Stivale sia in club della serie C che dell’eccellenza. Da sempre abituato a lavorare con i giovani è un importante esponente di metodologie e insegnamento della disciplina rugbystica.

L’iniziativa è resa possibile dall’amicizia nata sui campi da rugby e durante degli stage estivi che lega Ivan Maglia, allenatore della prima squadra degli Unni, e Jean Luc Sans che attualmente ricopre il ruolo di allenatore e direttore tecnico del Rugby Alto Vicentino e continua ad essere direttore e responsabile dell’associazione CAD-DEB.com che organizza stage estivi per ragazzi.

Ecco le parole di presentazione del Presidente Ballarin: “La società Rugby Valcuvia nell’ottica di promuovere il più possibile la condivisione di metodologie e risorse tecniche per allenare bambini, ragazzi e seniores in un panorama rugbystico nazionale ed internazionale in continua evoluzione, ha deciso di invitare Jean Luc per migliorare le competenze degli allenatori e dei ragazzi del nostro Club e del territorio”.

“Sarà un momento di approfondimento teorico e pratico su un aspetto del gioco che come hanno dimostrato le prime due giornate di questo 6 nazioni sta assumendo sempre maggior rilevanza, in tutte le sue forme per vincere le partite – ci ha anticipato Jean Luc Sans – l’incontro di sabato, preparato in collaborazione con lo Staff tecnico del Rugby Valcuvia, è rivolto principalmente ai giovani delle Under 12, Under 14, 16 e 18. Investire nella preparazione e formazione tecnica dei ragazzi in questa giovane età deve essere un obiettivo e una priorità di ogni Club”. 

Sono attesi giocatori e allenatori di diversi Club per questo importante appuntamento da segnare in calendario per tutti gli allenatori, i giocatori ma anche gli appassionati di rugby.

Tante mete trasformate…