post

MINIRUGBY: GELO E METE

UNDER 10 RAGGRUPPAMENTO A CUSAGO



Toh vah! andiamo a giocare a Cusago.
Abbiamo finito prima delle vacanze a Cusago e ricominciamo dopo la pausa natalizia sempre da….Cusago.
Tranquilli, dagli amici di Rugbio, ci torniamo anche a febbraio e a marzo, così la strada la conoscete e non rischiate di perdervi!
Scherziamo un po’ per colorire almeno la cronaca, che la domenica è particolarmente grigia e fredda, come d’altra parte vuole la stagione.
Oltre alle nostre due consuete squadre ci sono Geas Sesto, Legnano, Tutti neri Ticino, Saronno, un paio di squadre di Lainate e naturalmente i padroni di casa.
Si gioca su tre campi per stare fermi il meno possibile.

Girone a quattro squadre Valcuvia Bianca, Valcuvia verde, Lainate Bianca e Rugbio Blu.

Inizia Valcuvia verde che schiera gli u9 aiutati da Riccardo e da tre amici Rosafanti, contro Lainate.
I mini Unni sono bravi, combattivi, tengo per diversi minuti il risultato di parità ma alla fine un paio di errori condizionano il risultato.
Si prosegue giocando il derby: questa è la miglior partita di giornata!
Per ben due volte passano in vantaggio spiazzando i fratelli maggiori!
Poi d’un tratto gli u10 sentono la sveglia e capiscono chi sono, dove sono e soprattutto cosa devono fare ribaltando il risultato.
Gli u9 perdono ma davvero ragazzi che bravi!
Pausa di riposo, così diventiamo dei bei ghiaccioli… fa davvero freddo, anche il tea caldo e il continuo movimento aiutano poco.
Ma manca ancora la partita contro i padroni di casa e dobbiamo aspettare.
Poi finalmente si gioca: i mini Unni radunano le forze, cercano di riprendere la sensibilità delle mani ormai intirizzite e riescono a imporsi per 5-2 chiudendo con un ottimo risultato!
Decidiamo di comune accordo con le altre squadre di rinunciare al girone delle finali ormai soppraffati dal gelo e dalla pioggerellina ghiacciata che ha iniziato ascendere.

Per gli u10 prima partita contro Rugbio e c’è poco da raccontare, chiudiamo sul 15 a 0 per noi. Tutte azioni individuali, non serve costruire più di tanto perché gli avversari non riescono a organizzare la difesa.
Si continua con il derby in casa Unni: bella sorpresa vedere gli u9 agguerriti che danno per qualche minuto filo da torcere ai più grandi. Poi come già detto le cose si ribaltano e Valcuvia Bianca porta a casa il secondo risultato positivo di giornata.
Intanto il povero Filippo rimedia una slogatura alla caviglia e deve per forza lasciare il campo,ordini del medico.
I compagni promettono di giocare per lui e conquistano una schiacciante vittoria in suo onore anche contro Lainate.
Il girone dei primi si gioca nonostante il freddo e senza sosta così via da un campo e subito nell’altro per giocare contro Saronno.
Bella partita, finalmente!Le precedenti, nonostante il risultato, erano state giocate sottotono ma contro Saronno gli Unni fanno tutto quello che serve, gioco di squadra in primis.
Vorrebbero bere e respirare un minuto ma niente bisogna finire in fretta e subito si rientra in campo con Geas Sesto.
Questa è la Partita di giornata,con la P maiuscola.
I nostri rimediano botte e piccoli “infortuni” che ci costringono per diversi momenti a giocare in sottonumero.
Gli avversari, che sono parecchio grossi e davvero ben organizzati, fanno una pressione notevole, si gioca su ogni palla, con unghie denti e tante lacrime (di sofferenza, emozione, grinta) ma nessuno molla!
Perdiamo di misura ma averne di partite così, vorremmo fossero sempre a questo livello.
E la cosa più bella? i complimenti reciproci che i bambini si fanno a fine partita, questo sport è fantastico!

UNDER 12 RAGGRUPPAMENTO A VERBANIA

Anche qui l’aria gelida e il nevischio accolgono gli Unni che con il supporto dei Rosafanti sono pronti a scendere sul campo di Verbania.

Nella prima partita troviamo il Lainate1 che comincia subito ad attaccare senza sosta. I nostri sembrano poco concentrati e subiscono molto l’irruenza degli avversari, che giocano sfruttando molto i loro trequarti sul lato aperto. Gli Unni non riescono a schierarsi correttamente in difesa lasciando troppi spazi scoperti e nonostante qualche buono spunto in attacco capitolano per 9 a 4.

Cinque minuti e si ricomincia con il Tradate, che sfrutta nuovamente le nostre lacune in difesa. Il freddo non aiuta e nuovamente i nostri Unni lasciano giocare troppo gli avversari che vincono.

Una piccola pausa per un tea caldo e incontriamo il Verbania.Questa volta la partita è più equilibrata ma nel finale gli Unni calano indifesa, perdendo di nuovo. Purtroppo sono mancati i placcaggi e non siamo riusciti a difenderci adeguatamente.

Nonostante i risultati non proprio entusiasmanti i nostri ritrovano la fiducia grazie ai consigli di Matheus e si preparano ad affrontare Varese, che impone unilateralmente a tutti una pausa di 15 minuti. Torniamo negli spogliatoi e dopo un po’ ricominciamo… Partenza brillante degli Unni che segnano subito due mete ma nuovamente col passare dei minuti la squadra ha un calo generale e ricominciano i problemi in difesa. Nonostante gli sforzi la partita si chiude 4 a 3 per il Varese.

Ultima partita con il Lainate 2, che si dimostra allo stesso livello della nostra squadra. Questa volta il gioco si concentra sulle maul, dove da entrambe le parti troviamo giocatori “di peso”. Gli scontri sono a volte molto duri ma nuovamente gli Unni calano nel finale e perdono.

Tutti negli spogliatoi per poi consolarsi con un ottimo piatto di pasta nella bella e calda club house del Verbania. Alla fine i nostri giocatori ritrovano il sorriso sul traghetto, chiudendo la giornata scherzando tra di loro e facendo una scorpacciata di caramelle.