Insubria Camp 2013 – Rugby Lugano. Prove di trasmissione

Lo scorso fine settimana (21-23 giugno) si è svolto al Centro Sportivo di Tenero la prima edizione dell’Insubria Camp a Tenero del Rugby Lugano.

Tenero 21-22-23 Giugno 2013

Tenero 21-22-23 Giugno 2013

Il nome indica chiaramente la voglia di sviluppare un evento che comprenda e serva un territorio transfrontaliero e, in effetti fra i ragazzi che hanno partecipato all’iniziativa abbiamo potuto annoverare provenienze, oltre che dal Rugby Lugano, dal Rugby Varese e Rugby Tradate.

17 ragazzi hanno affinato sotto la direzione del Tecnico Francese Jean Luc Sans le tecniche individuali del passaggio, utilizzandole a pieno durante le 3 sessioni di allenamento  giornaliero e di gioco collettivo.

Un programma serrato che i ragazzi hanno affrontato con impegno ed entusiasmo e che gli educatori presenti hanno saputo impostare con efficacia giudicandolo, a posteriori con alti gradi di soddisfazione.

Prove di trasmissione, dicevamo, per un evento che verrà certamente riproposto in forma piu’ allargata nel 2014 e che si comincerà a programmare e promuovere già subito dopo l’estate.

Non va dimenticato lo splendido scenario del Centro Sportivo di Tenero, struttura di livello eccezionale in cui i ragazzi hanno potuto rilassarsi con mille altre attività di gioco e momenti di divertimento in spiaggia con bagni al lago.

Una stagione da incorniciare per il Rugby Lugano, dominata dalla conquista della promozione nella massima serie con la Squadra Seniores ma anche – di  fondamentale importanza – per la determinazione nello sviluppo del settore giovanile (a 3 categorie U14-U16-U18) e la creazione di Tornei e iniziative di alto livello qualitativo fra cui appunto questo CAMP 2013 a Tenero atto finale di un’annata ricca di significato e di presagi positivi per il futuro.

 

post

Amichevole: Lugano-Unni Ilop Valcuvia 5-22

Sabato 29 settembre, gli Unni Ilop Valcuvia  hanno disputato l’ultimo test di precampionato.

A Tesserete, in casa del Lugano, è arrivata una vittoria molto meno agevole di quanto dica il punteggio. Il nuovo arrivato Lorenzo Maffioli, ex Varese, ha messo a disposizione degli Unni la sua preziosa  esperienza. I risultati si sono visti soprattutto nelle touche, molto piu precise rispetto al recente passato. La gara ha avuto inizio sotto una leggera pioggia, al decimo circa Alberto Rossi ha marcato la prima meta dell’incontro. Al ventesimo e  arrivata la seconda, Alessio Padula ha sfruttato il lavoro degli avanti schiacciando l’ovale oltre la linea, trasformazione di Alberto Rossi e 12 a 0 ospite. Il vigore del Lugano, soprattutto con gli uomini di mischia, ha messo scompiglio nella retroguardia della Ilop, che  scampato il pericolo si è portata nuovamente in attacco. Continue reading

Rugby Valcuvia 17 – Rugby Lugano 7

Domenica 4 settembre è iniziata la stagione 2011-2012 del Rugby Valcuvia e a Cassano Valcuvia gli Unni hanno sconfitto la formazione del Lugano militante nella serie B Svizzera.
Le squadre si sono confrontate in 3 tempi della durata di 25 minuti ciascuno. Fin da subito gli avversari si mostrano di più in forma, mentre gli Unni appaiono appesantiti dalla dura preparazione atletica, poco reattivi e confusi nelle varie giocate.
Gli ospiti hanno cosi’ a disposizione alcune possibilità per varcare la meta ma a causa di alcuni errori di gestione dell’ovale non ci riescono. Il primo tempo termina 0 a 0. Continue reading

Cus Pavia all’esordio del torneo, subito vincitore.

Nel weekend appena passato al campo di via Noga di Cassano Valcuvia si è tenuto il torneo di rugby più importante del varesotto, giunto alla quinta edizione del “Gli Unni e gli Altri”, con la partecipazione di nove squadre.
I Nineteeners di Varese campioni in carica, i Gentlements con il campione europeo della nazionale pompieri Gabriele Scalabba, la squadra universitaria della LIUC, i padroni di casa degli Unni, gli svizzeri di lugano, i Muccaleoni del Tradate, i Rosafanti di Cassano Magnago alla loro prima partita, i Paracarri di Parabiago e i ragazzi del Cus Pavia.

Tra qualificazioni, semifinali e finali, sul campo del Rugby Valcuvia, in due giorni, si sono svolte ben venticinque partite per premiare alla loro prima partecipazione i ragazzi del CUS Pavia che ha battuto nella finale i varesini dei Nineteeners; secondo posto per i Gentlements, quarti la Liuc, poi gli Unni ,i Paracarri e ultimi i Rosafanti; Lugano e Tradate si sono ritirati al termine delle qualificazioni.

Nella giornata di domenica si sono svolte le ultime premiazioni della stagione appena conclusa, premiazione sulla meta più bella, video delle mete in rete sul canale web del club, che ha premiato Vincenzo Fiorino con la meta più bella, poi Evangelista Paolo e Alberto rossi.

Con il torneo, la stagione degli Unni è finalmente conclusa, ora pausa in attesa di riprendere gli allenamenti il mese prossimo, intanto sabato il campo di cassano sarà di nuovo occupato, in prestito per l’ultima di campionato del football australiano, con squadre che arrivano da Roma, Genova, Milano, Venezia,  Firenze e Lugano.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.rugbyvalcuvia.it

Gli Unni e Gli Altri – Sabato 25 e Domenica 26

Sogni, promesse, desideri senza di loro Noi non ci saremmo.

Sabato 25 e domenica 26, a Cassano Valcuvia si festeggia il capodanno degli Unni, dalla prima edizione di cinque anni fa, si è realizzato quel sogno vecchio quindici anni, quella promessa strappata al tempo delle scuole medie, mantenuta stretta come un grosso desiderio.

ASD Rugby Valcuvia è il sogno, la promessa diventata realtà, che quest’anno festaggia con la quinta edizione del loro torneo “Gli Unni e gli Altri” l’ottima stagione e l’inizio di una nuova stagione.

Come concludere una spettacolare stagione come quella appena conclusa:

  • con la prima squadra giunta seconda in classifica, battendo per due volte la capolista e partendo con 8 punti di penalizzazione;
  • con la prima stagione dell’Under 16 giunta settima con quattro vittorie e un pareggio;
  • con la prima stagione dell’Under 14 che ha disputato ben 15 concentramenti, con oltre 40 partite;
  • e la prima stagione con il rugby femminile.

Sabato 25, dalle ore 10.00, scenderanno in campo 10 squadre ( gli Unni del Rugby Valcuvia, gli Gentlemen del Rugby Varese, i nineteeners del Rugby Varese, i Para-carri del Rugby Parabiago, il Rugby Lugano, il CUS Pavia, i Muccaleoni del Rugby Tradate, la Liuc del Rugby Busto, i RosaFanti di Ternate e il Rugby Novara ) per un torneo che li vedrà impegnati per tutta la giornata in due gironi, per poi concludersi domenica con le finali.
Come nello spirito del rugby, qui giocano tutti e tutti saranno premiati.

Sabato sera è previsto il famoso terzo tempo, a cui sono invitati tutti i giocatori, gli appassionati, i tifosi e i passanti. Per chi non lo sapesse, il terzo tempo è una tradizione, uno stile di vita, una festa della birra vera e propria, nata per fare amicizie e divertirci dopo le partite sia in campionato che in amichevoli.

Il terzo tempo sarà accompagnata da musica e giochi in notturna organizzati per i giocatori delle squadre. Domenica 26, si conclude con le finali da quella per il decimo posta alla finale per il primo e secondo posto. Durante tutto il torneo ci sarà lo stend gastronomico aperto, musica e tanto rugby.

Vi aspettiamo Numerosi al campo di Cassano Valcuvia. Intanto nel weekend appena passato, gli Unni sono tornati a Bibione nel più importante dei tornei di BeachRugby, divertendosi e giocandosela contro squadre di alto livello.

ASD Rugby Valcuvia – Foto di Paola Macchi

La seconda vittoria arriva a Ameno, in trasferta dal Borgomanero.

Cassano Valcuvia – Un weekend veramente intenso questo appena passato, il rugby valcuvia è stato impegnato in più fronti, tutti in trasferta, con delusioni e soddisfazioni.

Femminile: a Ferno per il turno di Coppa Italia, che ha visto le Unne con le Amazzoni impegnate contro Mantova, Amatori Milano, Lecco, Como; l’assenza di Monza e Calvisano ha scombussolato un po’ l’organizzazione delle partire, rimediate facendo un unico girone, tutte contro tutte.

Per le Unne è stata una giornata NO, che hanno giocato con febbre e non al 100%, alla fine prese tre e vinta una ( contro Amatori Milano ). L’allenatore Vincenzo Fiorino si augura una rimonta per la prossima competizione continua negli allenamenti del lunedì ( anche per ragazze dai 12 anni) e mercoledì sera (dalle 20.00 alle 21.30).

Under 14: trasferta a Lugano per il triangolare con Lugano e Seregno, il tempo era incerto, ma per nostra fortuna ha tenuto e ha permesso di giocare ai ragazzi delle belle partite. La prima è stata Lugano con Seregno, che ha visto Lugano primeggiare. Poi è tornato giocare al Varese ( e ai nostri ragazzi, oggi in campo Marco e Samuele) con Seregno, una vittoria largha e facile; per poi concludere la giornata contro Lugano, partita vinta di misura, per 2 mete a 1.

Ottimi i risultati, i ragazzi ci credono e si tengono alti in classifica, sabato prossimo li aspetta la trasfertona a Sondalo, in Valtellina, cove ci si giochera il triangolare con la squadra di casa e il parabiago.

Under 16: trasferta a Sondrio  per una partita veramente tosta, all’andata i montanari hanno bastonato il Varese ( dove giocano i nostri ragazzi ) di oltre 90 punti. Questa volta ci è andata bene, perso si ma di misura, alla fine siamo tornati a casa perdendo 45 a 10.

Ora ai ragazzi si chiede concentrazione, in settimana ci si allena per la partita di sabato sera a Varese con Cus Milano.

Seniores: trasferta ad Ameno presso il campo del Rugby Borgomanero, torna alla panchina l’allenatore Lastra Dario, tornato dalla Francia e assente sette giorni prima a Voghera. Formazione innovativa: Badi, Mustacchio, Battaglieri, Gobbato, Fornasari (Fontanini), Padula, Ciaccia, Tuozzo, Russo, Carbonara, Landini, Brioschi, Renzi, Perdoncin(c), Barbieri; non entrano: Malnat, Marchetti e De Rossi. Assenti di lusso come i fratelli Fiorino, capitan Marmorato, e le aperture Evangelista e Rossi. Lastra ha portato innovazioni, Padula confermato per la terza partita apertura, Badi da ala prova come estremo, Gobbato sempre più trequarti, Carbonara da seconda linea a flanker ( ottimo lavoro, migliore in campo), e Perdoncin sempre più trascinatore, con il ruolo da capitano.

Ottimo il risultato della squadra, che è entrata bene fin da subito, mischia superiore in tutti i fronti, con soddisfazione di una meta col carrettino, mediana perfetta, in meta sia Ciaccia che Padula; migliorano i trequarti, anche se c’è sempre da migliorare. Ora si torna ad allenarsi col sorriso e con gioia, i ragazzi si ritrovano martedì, mercoledì e venerdì (dalle ore 20.00 alle ore 22.00 a Cassano Valcuvia) per preparare la prossima partita di domenica prossima in casa con Galletti Rossoblu.

Propaganda: domenica prossima sarà forse una domenica da non perdere per il ragazzini, impegnati al concentramento di Velate. Protagonisti non solo i bambini dai 5 ai 12 anni, ma anche i fratelli Bergamasco e Troncon, dal Sei Nazioni direttamente sui campi dei piccoli per albitrare le finali. Non ci resta che augurare il meglio per gli Unni, AUG!!! Vi aspettiamo al campo!!!