A Tradate in un splendido sabato primaverile i nostri ragazzi scendono in campo per affrontare la franchigia del San Donato: fin dall’ingresso in spogliatoio così come nel riscaldamento l’atteggiamento della squadra è quello giusto: massima concentrazione, serietà e determinazione grazie alla carica del nostro capitano.

L’avvio del match, nonostante le premesse, è però in favore della franchigia ospite che dopo soli 13 secondi gela i gialloblu con una meta frutto di un intercetto. I ragazzi accusano il colpo e per tutta il primo tempo subiscono nettamente la fisicità avversaria nei punti di incontro e la loro pressione difensiva trovando costantemente difficoltà nel fermare l’avversario.

All’intervallo la delusione dei gialloblu per come sta andando il match e il nervosismo sono palesi, complice probabilmente anche un arbitraggio che conferma le attese della vigilia: lo staff tecnico richiama tutti ad essere più lucidi e non cercare alibi, perché non sempre le cose vanno come vogliamo e la capacità di reagire e adattarsi deve diventare una nostra qualità.

Nel secondo tempo la voglia di lottare su ogni pallone è differente, ma purtroppo i nostri ragazzi non riescono ad attaccare con efficacia complice un San Donato ottimamente messo in campo che la fa ancora da padrone segnando altre cinque mete: non avremo sempre la possibilità di ottenere ciò che vogliamo, ma dobbiamo dare il massimo per guadagnarcelo sicuri che a volte non ci riusciremo per merito degli avversari come oggi.

Oltre alla prestazione dei soliti “gladiatori” Bui, Tiemtore, Marco Quaranta, lo staff tecnico ha raccolto buone indicazioni da alcune soluzioni sperimentali adottate per necessità in ruoli chiave con Conti nell’inedito ruolo di tallonatore, Daverio, poi eletto man of the match, nella posizione di flanker e l’esordio stagionale del luganese Ottoboni a mediano di mischia.

Charles Bukowski sosteneva che le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le persone stupide sono piene di certezze: l’aspetto positivo della giornata è che lo staff tecnico e i nostri giocatori escono dal campo con qualche dubbio in più, soprattutto gli allenatori che avrebbero dovuto preparare in modo diverso gli allenamenti di avvicinamento al match.

Prossimo appuntamento a Lainate sabato 14 aprile dove è in programma un’amichevole.

Marcature:

primo tempo:  1’ meta San Donato tr (0-7), 3’ meta San Donato tr (0-14), 8’ meta San Donato nt (0-19), 15’ meta San Donato tr (0-26), 21’ meta San Donato tr (0-33), 25’ meta San Donato nt (0-38), 27’ meta San Donato tr (0-45).

secondo tempo:  7’ meta San Donato nt (0-50), 11’ meta San Donato nt (0-55), 14’ meta San Donato nt (0-60), 22’ meta San Donato tr (0-67), 26’ meta San Donato nt (0-72).

Trasformazioni: San Donato 7/12

Giocatori scesi in campo:

Borsani, Bui (v.cap), Carminati, Cenci, Conti, Cortellezzi, Crocco, Daverio, Della Bella, Falconi, Maiuolo, Ottoboni, Porretti, Quaranta A., Quaranta M. (cap), Tiemtore, Torno.

Risultati:

Tradate – San Donato 0-72

Amatori&Union – Verbania 17-49

Como – Malpensa 60-5

Riposo: Ticinensis

Classifica:

Como 50*

Verbania 38*

Malpensa 32

Amatori&Union 30

Ticinensis 17*

San Donato 16*

Tradate -2

* = una partita in meno

Match da recuperare: Como-Ticinensis   San Donato-Verbania