Unni Valcuvia – Voghera 29-24 (17-5)

Formazione Unni: Frattini, Riserbato, Alberto Rossi, Tommaso Foresio, Biondolillo (Castiglioni), Battaglieri, Padula, Magistrali, Olivieri, Fabrizio Foresio, Alberici, Tettamanzi (Di Muro, Marinoni), D’Angelo (Antonuzzo), Perdoncin, Renzi

Ne: Evangelista

Allenatore: Enzo Fiorino

Mete: Padula, Battaglieri, Tommaso Foresio, Marinoni

Trasformazioni: Alberto Rossi (3)

Cp: Alberto Rossi (1)

Cartellini gialli: Biondolillo, Battaglieri

Una giornata che poteva sicuramente essere vissuta diversamente al campo di Cassano Valcuvia, dove gli Unni vincono ma lo fanno male.
Gli ospiti del Voghera portano la partita sui binari di un inutile nervosismo già dai primi minuti, con i nostri che colpevolmente si fanno trascinare nella confusione e danno vita ad un match brutto da vedere e brutto da giocare.

Veniamo quindi alla cronaca: primo tempo che inizia bene per i nostri che con un calcio piazzato e due mete si portano sul 17-0 nei primi 15 minuti, per poi cadere nella confusione generale e inspiegabilmente smettere di giocare.
La squadra avversaria lascia più di un buco in fase difensiva, soprattutto sui trequarti, ma il Valcuvia per pasticci vari e forse un pizzico di arroganza non riesce a capitalizzare più nulla.
Prima frazione che si chiude quindi sul 17-5 dopo una meritata meta del Voghera, subita anche per colpa della superiorità numerica avversaria al largo dopo un precedente cartellino giallo rimediato dai valligiani.

Secondo tempo che è una fotocopia di tutto ciò che di negativo c’è stato nel primo: gli Unni proprio non ci sono, lasciano spazio e metri ad un avversario che è bravo a sfruttare questi vuoti per segnare ogni volta che può, tanto che la partita è tirata e rimane sul filo del rasoio quasi fino alla fine (dove oltretutto facciamo in tempo a prendere un secondo giallo, colpevolmente, per aver ceduto alle inutili e sterili provocazioni di qualche elemento ospite).
Fischio finale sul punteggio di 29-24 che pur essendo una vittoria fa sorridere davvero poco per come è stata ottenuta.

Peccato, a parte le buone azioni offensive mostrate sui trequarti oggi sono tutti da rivedere: mischia in confusione e spenta, soprattutto quando deve portare sostegno al gioco in campo aperto, mentre i già citati trequarti funziona male in fase difensiva sui calci lunghi pavesi.
Domenica prossima giocheremo una partita molto importante contro una delle squadre che ad ora si sono dimostrate le più forti del girone: il Como di coach Marco Bianchi che fino a poche giornate fa ancora si giocava la promozione.
Sicuramente Enzo Fiorino spronerà i ragazzi a dare il meglio di loro e negli allenamenti si concentrerà in quelle fasi che oggi hanno creato più difficoltà, cosí da concludere come merita la squadra un girone di ritorno coi fiocchi..

In ogni caso, sempre Forza Unni!