post

Ilop Valcuvia-Union Milano 0-74

A Cassano Valcuvia la Ilop è stata battuta dalla Union Milano che è diventata la capolista solitaria del girone. Gli Unni, lottando sul campo senza mai sottrarsi alla sfida, non hanno potuto comunque ribaltare il pronostico e sono stati sommersi da 12 mete dai gialloneri, 7 delle quali trasformate.
Nel primo tempo chiuso sul 43 a 0, c’è stata una buona pressione anche se infruttuosa da parte della Ilop. Poi nel corso del match, i tanti falli ripetuti, qualche fuorigioco e tre gialli hanno incanalato definitivamente la difficile situazione. Padula, Perdoncin e Scornavacchi, sono stati costretti a rimanere dietro ai pali dieci minuti a testa.
Discreti gli avversari in mischia, ma eccellenti nei trequarti, non hanno concesso punti agli Unni. L’infortunio subito da Davide Currò a un metatarso, potrebbe costringerlo a molte settimane di stop.
Una curiosità va segnalata: dopo molti mesi il Valcuvia ha giocato un match indossando i colori del club. Prossima sfida in casa del Voghera di coach Giovannetti.

Formazione: Badi, Molteni, Ciaccia, A. Rossi, V. Fiorino (Biondolillo), Padula, M. Ballarin (Piantoni), Scotti, Currò (Lalicata), Zandarin (Scornavacchi), Di Muro (Paglia), Tuozzo, Renzi, Perdoncin (c.), Alberici (Tomasina). Allenatori: Ermete Rossi e Beppe Cattaneo.

Terza giornata: Reflex Tradate–Malpensa 25-10 , Ilop Valcuvia-Union Milano 0-74 , Cus Pavia-Varese 16-15, Chicken Rozzano-Voghera 67-7, Cadetti Parabiago-Cadetti Cernusco 22-20.
Classifica: Union Milano 15, Chicken Rozzano 14, Varese 11, Malpensa 10, Cus Pavia 9, Reflex Tradate, Cadetti del Cernusco 1, Cadetti del Parabiago, Ilop Valcuvia -4, Voghera -8

Settore giovanile
Under14: Ilop-Varese 0-48
Under16: Parabiago-Ilop sospesa
Under18: Malpensa con Unni-Rho 12-49
Matteo Liorre

è del maestro Enrico Ugo Rossi la raccolta fotografica sottostante

3 thoughts on “Ilop Valcuvia-Union Milano 0-74

  1. L’U16 del Rugby Varese con Tradate è invece stata battuta per soli 2 punti dal Malpensa ex Busto, questi ultimi ci hanno sfidato sul campo di Gallarate, denominato STADIO AZZURRI D’ITALIA.
    Campo a ridosso dell’autostrada A8, diviso dal campo di calcetto dagli spalti….
    Come ultimamente accade, incontriamo squadre che sono agguerriti con falli a più non posso, ma attenzione ….che anche i nostri non inizino a ridarli indietro, perché non è bello vedere ragazzi in campo che le prendono e basta o che si fanno veramente male…giocando “sporco”…un amico mi ha detto…fino all’U14 gli atleti giocano dall’U16 iniziano lo sport.
    Rispondo che dal mio punto di vista, è pur sempre un gioco per divertirsi e far divertire a qualsiasi età, mantenendosi in forma
    L’arbitro in campo era donna, e fin qui nulla di male se sa svolgere bene il suo lavoro, ma così piccola e gracilina dava l’impressione (visto da fuori) che non riuscisse a vedere bene i giochi e tutti i falli da noi subiti.
    Ciò che mi ha lasciata basita, sono i genitori del Malpensa che incitavano i figli e li applaudivano anche quando facevano male ai nostri…no comment….chi ha l’intelligenza la usi!
    Peccato aver perso una partita per soli due punti, purtroppo ci sono state due mete che non abbiamo realizzato, altrimenti li avremmo battuti sicuramente.
    E’ una bella squadra quella di quest’anno, molto affiatata anche con gli atleti del Tradate e con i piccoli che sono arrivati dall’U14, ragazzi che si sono ritrovati dopo una stagione di campionato.
    Così come la “squadra” dei genitori, ognuno impegnato a portare oltre i pali, la sua meta…
    Loredana Alberti

Comments are closed.