Giovani Unni crescono, gioie e sofferenze

Gentile lettore, amico tifoso, appassionato sostenitore, fondamentale genitore,

non posso non scrivere qualche riga in questa giornata, oggi 19 marzo, è la festa del papà, il santo patrono del paese che ci ha adottato 5 anni e mezzo fa, una giornata che per colpa del campionato non riusciamo mai a trasformarla in una festa  come piace a noi, e come gli anni passati, verrà posticipata a conclusione del campionato.

Tornando a noi, voglio sfruttare questo giorno per ringraziare a Voi genitori, che con mille sacrifici portate i vostri figli al campo, anche nelle situazioni climatiche peggiori, in orari veramente difficili.
Voi che ci seguite, e ci portate i ragazzi in giro per mezza regione, per permettergli di giocare e divertirsi, e non c’è abbastanza freddo per tenervi lontano dal tifare i vostri ragazzi, Grazie!!!

Non è tutto rose e fiori, ASD Rugby Valcuvia quest’anno ha voluto che tutti gli allenatori portassero avanti un progetto di creazione di uno stile di gioco, che sapevamo già non avrebbe portato risultati nel presente, ma avrebbe insegnato ai ragazzi e giocatori a giocare usando la testa e in base alla situazione.

Dopo un inizio di stagione di sonore sconfitte, finalmente, dopo la prima vittoria della squadra Seniores il 17 febbraio, sono arrivati i risultati anche dai ragazzi del settore giovanile, i primi, il 23 marzo con una vittoria di 19 a 14 sul campo del Busto, i ragazzi dell’Under16, il lavoro, oltre ai complimenti da parte degli arbitri, ha portato le prime soddisfazioni.
Complimenti ai Ragazzi che di loro volontà hanno chiesto un terzo allenamento settimanale e agli Allenatori.

Sabato 10 Aprile, sul campo di Brembate di Sopra, con una partita eccezionale, di continuità, tante mete e placcaggi, e tanto cuore, complimenti per il 29 a 26 dei ragazzi dell’Under14. Considerando i numeri e le continue sconfitte sono rimasti uniti e hanno trovato la forza di imporre un gioco e divertirsi. Bravi Ragazzi, continuate così…
Da segnalare che alcuni ragazzi dell’Under14, già da tempo si fanno un terzo allenamento, perché vogliono crescere e diventare più forti.

La categoria che ci ha messo più in difficoltà è l’Under20, che con domenica 17 marzo, presentandosi sul campo dell’Iride Cologno non in 15, ha portato a casa il terzo ritiro, con conseguenza il ritiro dal campionato.
Purtroppo, mi dispiace per i ragazzi, a cui abbiamo sempre puntato a farli giocare sapendo che avremmo fatto fatica, già i numeri bassi ad inizia stagione, più i molti abbandoni in corso, hanno portato alla conclusione in anticipo della loro stagione.
Dell’Under20, non possiamo non citare la chiamata anticipata di tre giovani, convocati, tra cui Marco Ballarin, titolare nelle tre vittorie della prima squadra. Per tutta l’Under20, non mollate, avete ancora un mese e due partite per poter giocare con la Seniores.. e poi si inizia a pensare ai tornei e alla prossima stagione.

Buon lavoro e continuate così.

One thought on “Giovani Unni crescono, gioie e sofferenze

Comments are closed.