post

Gli Unni con la Polisportiva di Marchirolo insieme a Lainate

Domenica 25 maggio, sul sintetico di Lainate, si è disputato un concentramento di minirugby con piccoli giocatori dai 5 ai 10 anni provenienti delle seguenti squadre: Lainate, Rho, Albairate, Legnano, Malpensa e Valcuvia. Gli Unni si sono presentati con: Mirko Brancè, Jacopo Speroni, Lorenzo Ferrara, Angelo Rendina, Tommaso Bezzolato, Carlo Mayer, Rebecca Chini e Matteo Mustacchio. I primi quattro (Under 8) sono stati prestati al Malpensa e gli altri (Under 10) hanno giocato al fianco dell’Albairate.
Appena il tempo di posare le borse e tutti si sono ritrovati sul campo a correre e buttarsi, curiosi di calpestare la meravigliosa moquette in erba artificiale apprezzata dalle mamme soprattutto per l’elevata morbidezza.
Alle 10:00 dopo un briefing con gli educatori (così si chiamano gli allenatori nel minirugby) si sono aperte le danze per le seguenti categorie: Under 6, Under 8 e Under 10.
I bimbi scesi in campo, con lo spirito che contrassegna questa attività, non si sono certo risparmiati. Nel giro di pochi minuti sono giunti placcaggi e mete in successione, regalando uno spettacolo coinvolgente e adrenalinico.
A bordo campo e sulle tribune i genitori hanno fatto il tifo per i propri bambini apprezzando anche la bravura di tutti gli altri. I piccoli atleti hanno dato il massimo e non risparmiandosi mai, hanno messo in secondo piano il concetto di vittoria e sconfitta. Al termine delle partite si sono poi ritrovati a condividere un piatto di pasta per conoscersi e fare gruppo. Anche i genitori che hanno fatto la loro parte come supporter, hanno partecipato al terzo tempo e chiuso la giornata con un altro bel ricordo. Gli organizzatori, primi ad arrivare e ultimi ad andarsene, hanno dato appuntamento ai prossimi concentramenti. Feste nelle quale i protagonisti sono i bambini, ma lo spettacolo è per tutti.
Matteo Liorre                                      Foto di Manuela Preziosi