post

GIUGNO E’ TEMPO DI FESTE

SENIORES

Appuntamento alla festa di Tradate per i nostri ragazzi impegnati nel seven del sabato sera. Alcuni inseriti nell’OGM team, squadra a inviti che raggruppa i migliori giocatori delle squadre della  provincia, altri a formare la rappresentativa “Valcuvia state of mind”.

Buona la prova di Vetralla D. e Pierobom nel team provinciale, capitanato da Ermete ex giocatore e allenatore degli Unni, che scende in campo per ricordare Gianmario Rossi e si classifica secondo alle spalle dei Lambruschi di Parabiago formazione con diversi atleti di serie A.

“Valcuvia state of mind” raccoglie invece solo una vittoria e dimostra come il seven non sia una disciplina che mette a proprio agio gli Unni, che tuttavia si dimostrano determinati e volenterosi di far bene, ma pagano la panchina corta.

UNDER 12 e UNDER 14

I nostri giovani Unni scendono in campo a Vizzola Ticino in occasione della consueta festa dei Rosafanti un vibrante match sotto un caldo torrido che ha messo di fronte a ranghi misti i ragazzi di Lugano, Valcuvia, e i padroni di casa dei Rosafanti. Tante mete e tanto impegno da parte di tutti i ragazzi in una bellissima giornata di festa.

Ora gli ultimi allenamenti, in attesa di chiudere la nostra stagione sabato 15 giugno a Cassano Valcuvia.

post

Torneo degli al…UNNI: dove lo sport fa scuola

Si è svolto ieri presso il nostro campo di Cassano V. il consueto torneo degli Al…Unni, appuntamento annuale che conclude il progetto di promozione del rugby nelle scuole del territorio, che il rugby Valcuvia da oramai diversi anni organizza sotto la supervisione di Beppe Cattaneo.

Anche quest’anno numerosissimi ragazzi e ragazze, oltre 120 alunni delle scuole medie, provenienti dai diversi Istituti Scolastici dell’Alto Varesotto (I.C. “Vaccarossi” di Cunardo, I.C. “Zuretti” di Mesenzana, I.C. “Manzoni” di Lavena Ponte Tresa, ecc) si sono contensi la vittoria a suon di mete e placcaggi nelle diverse categorie…

Un grazie va a tutti gli insegnanti e i responsabili delle scuole (prof. Claudio Bossi, prof.ssa Chiara Oliveri, prof.ssa Laura Perdomi) che danno fiducia all’iniziativa del nostro Club e ai volontari che hanno sostenuto l’organizzazione di questa splendida giornata.

post

MINIRUGBY: RAGGRUPPAMENTO AD OGGIONO

Contrariamente all’iniziale calendario pianificato a marzo, l’appuntamento casalingo con il Trofeo delle Trincee viene annullato poiché il Comitato non assegna squadre alla manifestazione in Valcuvia. Peccato non poter concludere, al pari di altri, gli appuntamenti ufficiali con un raggruppamento a Cassano V., si auspicava un maggior equilibrio, una adeguata considerazione e rispetto nella gestione dei calendari da parte degli organizzatori considerati l’impegno messo in campo dai genitori degli Unni per tutto l’anno. 

Solita domenica in trasferta per tutte le categorie quindi e l’occasione di far visita e conoscere l’Oggiono Rugby non viene certo sprecato, prima delle ultime tourneè in montagna per l’under 10 e al mare per l’under 12.

UNDER 6

Tre piccoli unni hanno giocato insieme ad alcuni amichetti della squadra che ci ha ospitato. Il piccolo Riccardo dimostra in campo i risultati degli sforzi ed impegni che mette sempre in allenamento; grande esordio per Lorenzo che subito in campo vuole la palla e ha voglia di mettersi in gioco; il veterano Riccardo da prova di grande carattere di fronte ad una squadra forte e collaudata come il Velate. Oggiono ed Amatori completano il nostro girone.
Durante la nostra terza partita inizia la pioggia che subito diventa grandine e tutti corrono al riparo dopo qualche spavento dei piccolini si decide di interrompere e veniamo coccolati in spogliatoio con buonissimi panini alla Nutella, brioches e frutta fresca prima di andare in doccia.

UNDER 8

Quattro ragazzi a rappresentare il vessillo degli Unni nella categoria che, seppur non al completo, scendono in campo agguerriti come di consueto e nelle tre partite dimostrano tutto il carattere e il loro potenziale (2 vittorie e 1 pareggio). Peccato la grandine a interrompere il gioco sul più bello.

UNDER 10

Qualche assenza ci costringe a mandare in campo una sola squadra, iniziamo come tante volte capita in sordina, qualcuno probabilmente ha dimenticato testa e muscoli in spogliatoio, poi però ci ritroviamo alla grande con il solo bel gioco che emoziona e scalda i nostri genitori. La pausa tra il girone eliminatorio e la fase finale, ancora ci penalizza perchè i ragazzi una volta tornati in campo sembrano distratti e con la testa altrove. Questa deve essere la sfida per il gruppo con lo scopo di diventare grandi il prima possibile: restare concentrati dall’inizio alla fine del torneo!!!

UNDER 12

Inedita trasferta presso l’Oggiono Rugby, che ci ha accolti nella bella sede a ridosso delle montagne lecchesi. Questa volta troviamo ad aiutarci gli amici del Rugby Lugano che ci hanno sostenuto con ben quattro giocatori.

Cominciamo con il Sondalo Rugby, formazione mai incontrata prima. Gli Unni sfruttano molto bene la propria stazza e nei minuti iniziali segnano quattro mete. Dopo la sorpresa iniziale gli avversari riescono però a riorganizzarsi, rimontando e infine superando i nostri Unni che forse pensavano di aver già vinto. L’incontro si chiude con il Sondalo meritatamente vittorioso per 8 mete a 7.

Nella seconda partita incontriamo il Delebio che si dimostra fin da subito ben organizzato soprattutto nel gioco alla mano. I nostri Unni non riescono a schierarsi efficacemente, faticando anche nei raggruppamenti dove solitamente danno il loro meglio . Qualche placcaggio mancato e troppe palle perse in attacco ci fanno perdere anche questa partita, anche se il punteggio finale di 9 a 5 forse ci penalizza un po’ troppo.

Le due sconfitte consecutive pesano molto e i nostri Unni si preparano ad affrontare il Rugby Lecco con il morale ai minimi livelli. 

La partita è purtroppo a senso unico e il Lecco imperversa lungo tutto il campo, con gli Unni che oramai svogliati non riescono mai a contrastare gli avversari. Alla fine il Lecco vince meritatamente per 12 mete a 2.

Si chiude con un ottimo terzo tempo e si torna a casa con la consapevolezza di non aver dato il 100%. La prossima volta andrà sicuramente meglio!

post

Nuovo Consiglio direttivo: lascia Alberto Ballarin, Paolo Evangelista nuovo presidente

Venerdì 24 maggio 2019 si è tenuta l’assemblea straordinaria dell’A.S.D. Rugby Valcuvia, con la presenza di numerosi soci. Durante l’assemblea, il Presidente uscente Alberto Ballarin ha relazionato i presenti sulle attività della Associazione, sia per quanto riguarda l’attività sportiva che per quella organizzativa e gestionale presente e futura, sono state presentate inoltre alcune variazioni che contribuiranno a migliorare l’attività del nostro sodalizio. Infine si è provveduto all’elezione del nuovo Consiglio Direttivo, che ricordiamo resterà in vigore per il quadriennio 2019-2023.

Il nuovo Consiglio Direttivo è così composto:

PAOLO EVANGELISTA (PRESIDENTE)

CONSIGLIERI:

ALBERICI ANDREA

ALDEGHERI VERONICA

BIZZOTTO SANDRA

LENOTTI FRANCESCO

TOMMASIELLO BARBARA

ZANDARIN GIANMARCO


Il nuovo Consiglio Direttivo si riunirà a breve, provvederà alla nomina di tutte le cariche societarie (vicepresidente e segretario) e all’individuazione delle aree di competenza di ogni singolo consigliere per la definizione dell’organigramma societario e tecnico 2019-2020.

Dopo quattro anni di grandi soddisfazioni lascia il posto da presidente Alberto Ballarin a cui va un grandissimo abbraccio e ringraziamento da parte di tutto il Club, il nuovo Presidente eletto ringrazia di cuore, con stima e particolare affetto i consiglieri uscenti per la loro preziosa ed indispensabile collaborazione, per l’intenso impegno profuso e da un benvenuto alle new-entry con i quali si augura un futuro ricco di soddisfazioni e successi al pari del passato per portare avanti al meglio la tradizione del Rugby Valcuvia a partire dalla prossima stagione.

post

WEEKEND CON LA BASSA BRESCIANA

Seconda ospitalità della stagione e dopo la visita del Rugby Brescia a settembre è stato il turno questa volta dell’under 16 della Bassa Bresciana.

19 gnari accompagnati dallo staff tecnico Enrique, Matteo e Alessandro hanno passato un divertente weekend in Valcuvia. Bello vedere l’intero gruppo arrivare al campo con addosso una maglietta celebrativa appositamente creata per ricordare quest’esperienza.

Dopo il loro arrivo e un piccolo spuntino, il tempo di sistemare le tende e subito via lungo le strade militari e torce in mano nelle trincee della linea Cadorna con le impeccabili e dettagliate spiegazioni di Dante e Sandro veri pilastri della protezione civile locale.

Al rientro subito una partita di rugby al tocco, doccia e poi in clubhouse per vedere la finale di Champions Cup tra Saracens e Leinster con patatine e popcorn. Nel mentre fuoco acceso per preparare la brace della griglia e la serata è proseguita con della prelibata carne accompagnata da patatine fritte.

Prima di andare nelle tende il tempo ancora di una partita di calcio autogestia, poi il “silenzio” per così dire fino alla mattina seguente…

Sveglia non prestissimo per recuperare un po’ di energie, colazione con torte dei genitori minirugby e brioches, poi un simpatico triangolare con i nostri ragazzi e il Rugby Lainate.

Prima della partenza per rientrare alla base il tempo di scambiare alcuni premi/ricordi tra i Club, ma soprattutto le parole dei ragazzi e dello staff bresciano rimasti tutti colpiti dalla splendida e perfetta ospitalità, dal calore e dalla semplicità del nostro Club e delle persone che hanno reso possibile questa esperienza.

Alla prossima occasione, perchè no già alla fine di questa estate!!!

post

WEEKEND con i ragazzi della Bassa Bresciana Rugby

Domani in tarda mattinata arriverà a Cassano Valcuvia l’under 16 della Bassa Bresciana Rugby per un weekend nel verde della Valcuvia.

I ragazzi allenati da Enrique Podesta hanno scelto la Valcuvia come meta per un ritiro di fine stagione grazie all’amicizia che lega i responsabili dell’area sportiva dei rispettivi Club.

Il programma prevede rugby con allenamenti congiunti e un triangolare con Lainate e i nostri ragazzi la domenica , ma anche un trekking lungo la Linea Cadorna grazie alla Protezione Civile locale e l’immancabile convivialità tipica del Rugby Valcuvia infatti nella serata di sabato è prevista una grigliata insieme.

Bassa Bresciana Rugby sarà così il terzo club (dopo Brescia e gli inglesi del Chobham) che con le proprie giovanili ha deciso di farci visita nel corso di questa stagione, scambiando culture e visioni di club, conoscendo il nostro splendido territorio, un vero orgoglio per la nostra Associazione, ma ne siamo sicuri anche per il Comune e i suoi abitanti.  

Tutti i club interessati a questo genere di iniziativa possono prendere contatti per ritiri precampionato ed iniziare al meglio la stagione 2019-2020 scrivendo a rugbyvalcuvia@gmail.com

Le iscrizioni sono aperte.

post

ELEZIONE CONSIGLIO DIRETTIVO PROSSIMO QUADRIENNIO

Gli impegni agonistici delle nostre squadre si stanno ormai per concludere, ma tra poco meno di tre settimane tutti i soci del Rugby Valcuvia saranno chiamati a partecipare ad un importante appuntamento.

Venerdì 24 maggio alle ore 17.30 in prima convocazione si terrà l’assemblea soci straordinaria per eleggere il nuovo consiglio direttivo che guiderà il Club nel quadriennio 2019-2023.

Ad oggi risultano le seguenti candidature:

Presidente:

  • Diego Rizzi

Consigliere:

  • Veronica Aldegheri
  • Giovanvincenzo Di Muro
  • Erika Mazzanti
  • Massimiliano Spina

Ricordiamo che le candidature per essere ritenute valide dovranno essere consegnate alla segreteria e sottoscritte per ricevuta dal Presidente entro le ore 24:00 di venerdì 17 maggio.

Sollecitiamo quindi tutti i potenziali candidati a rispettare e prendere nota della scadenza e se possibile trasmettere una breve presentazione della propria candidatura (vedi esempio sotto) che verrà trasmessa a tutti i soci.

Infine Mercoledì 22 maggio ore 19.00 si terrà un incontro di presentazione delle candidature al campo.

Vi aspettiamo numerosi

post

MANUEL FERRARI IN CATTEDRA PER ALLENATORI E GIOCATORI: “IL SENTIMENTO COMUNE” DEL PACCHETTO

Un successo l’incontro con Manuel Ferrari, un gurù della mischia chiusa venuto a Cassano Valcuvia in visita grazie all’amicizia che lo lega a Lino Maffi, nonno del nostro giocatore seniores Francesco Molteni.

Numerosi gli allenatori e i giocatori presenti provenienti dal Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna nonchè dalla vicina Svizzera.

In avvio di giornata molti abbracci e piacere nel ritrovare vecchi amici anche di Piacenza, soprattutto tanta emozione tra Manuel Ferrari e Lino Maffi  personaggi di rugby pieni di passione e legati da un’amicizia sincera costruita su valori profondi che li ha portati a importanti successi sportivi.

Dopo una parte in aula iniziata con una chiosa sull’importanza dei rapporti umani e della costruzione di un senso comune di Club che deve necessariamente essere ingrediente di qualsiasi pacchetto di mischia, Manuel Ferrari ha illustrato alcuni concetti tecnici fondamentali per ottenere una tecnica individuale di spinta efficace. In campo i giocatori presenti hanno potuto provare esercizi con elastici perchè il giocatore deve “esprimersi e sentirsi libero attraverso la tecnica efficace che sia in sicurezza perchè il valore di un avanti è la sua capacità di offrire il suo meglio al pacchetto”

Ha colpito, oltre alla passione per la mischia ordinata, la cura maniacale dei dettagli e l’enorme capacità di analisi e correzione delle posture individuali e dei singoli, la dedizione verso i particolari nella costruzione del pacchetto cioè  passare “dall’io al noi” senza trascurare il sentimento e il senso della cooperazione.

In chiusura di giornata Lino Maffi ha voluto omaggiare i presenti con uno scritto di Manuel Ferrari documento editato nel 1988 dove viene spiegato il concetto di mischia.

Non solo geometrie, angoli o principi della fisica, ma saper leggere le sensazioni, le percezioni e farlo collettivamente con passione e sentimento.

Queste le parole del nostro presidente Alberto Ballarin  al termine della giornata “il Rugby Valcuvia ha avuto il piacere di ospitare un altro interessante stage di tecnica e in particolare di ricevere la visita di Manuel Ferrari, il suo contributo è stato di grande interesse e aiuto per il nostro Club – giocatori e allenatori – e per il rugby del nostro territorio. Desidero rivolgere un sentito ringraziamento a tutti i miei collaboratori e ai nostri atleti oggi presenti che hanno reso possibile questa giornata.”

M. Ferrari, F. Molteni e L. Maffi
Manuel Ferrari e Lino Maffi
post

MINIRUGBY: FINALMENTE SI GIOCA IN VALCUVIA!!!

Dopo un’intera stagione giocata quasi esclusivamente in trasferta, in una giornata spazzata da un vento fortissimo i miniunni scendono in campo da veri protagonisti sul terreno amico, giocando alla grandissima con impegno e determinazione.

I nostri miniunni ripagano i genitori di tutti i km fatti con delle ottime partite, tante mete, placcaggi e soprattutto tanto divertimento in una bella domenica insieme.

Tutti i giocatori escono dal campo tra gli applausi e l’entusiasmo dei genitori presenti.  

UNDER 10

Ospiti: Malpensa, Rho

UNDER 12 

Ospiti: Malpensa, Gattico, Tradate

post

UN SABATO A TUTTA MISCHIA

Sabato prossimo 4 MAGGIO a Cassano Valcuvia è in programma una giornata di formazione sulla mischia ordinata con l’esperto tecnico di origine argentina Manuel Ferrari, vero guru mondiale del gioco degli avanti.

Titolo della formazione “Filosofia e Tecnica della mischia ordinata”: una fase di gioco che nonostante le variazioni regolamentari continua ad essere fondamentale nel rugby moderno. Manuel Ferrari, argentino di Cordoba, dove ha giocato con la maglia del Tala, è da diversi anni in Italia come allenatore e guida tecnica della mischia di numerose squadre italiane prima di diventare specialista della FIR per la mischia ordinata e collaborare poi con i club Italiani di Celtic League Zebre Parma e Benetton Treviso.

Sono attesi giocatori e allenatori di diversi Club anche dalla vicina Svizzera e da fuori regione (Piemonte ed Emilia Romagna) oltre alla prestigiosa presenza di Tecnici Federali e Regionali per questo importante appuntamento da segnare in calendario per tutti gli allenatori, i giocatori ma anche gli appassionati di rugby.